Corso di alta formazione per Mediator Professional

By juribit on 25 febbraio 2018 in Corsi per mediatori, Corso base
0

CORSO DI ALTA FORMAZIONE DI 54 ORE ABILITANTE ALLA PROFESSIONE DI ” Mediatore Civile e Commerciale e Mediator Professional” ex d.lgs 28/2010 – DM 180/2010 – DM 145/2011 – L. 98/2013

Il corso è tenuto dall’Ente di Formazione Juribit    accreditato presso il Ministero della Giustizia al nr. 359 degli Enti di Formazione è finalizzato all’apertura di nuove Unità Locali su tutto il territorio nazionale

Titolo riconosciuto dal Ministero della Giustizia

Il corso è a numero e permette direttamente l’iscrizione all’albo del Ministero
COSTO: € 250,00 (iva compresa)
comprensivo di:
– tassa di esame
– materiale didattico e pubblicazioni
– iscrizione all’organismo per l’inserimento nell’Albo del Ministero
– training informatico per l’utilizzo della piattaforma telematica
– assistenza alle mediazioni (20 procedimenti nel biennio)
– modulistica aggiornata

 

     CALENDARIO:
                                                 (due fine settimana Gio-Ven-Sab)

Il corso della durata di 54 ore diviso in parte teorica e parte pratica.
E’ previsto un esame della durata di 4 ore.

MODULO DI ISCRIZIONE ON LINE

PROGRAMMA:

GIORNATA 1 (gli argomenti verranno trattati partendo dal testo del Dlgs 28/2010 e s.m.i.)
Sessione mattino

 

 

 

Giornata n. 1 (PANORAMA NORMATIVO)

Analisi dei punti principali delle seguenti fonti giuridiche del procedimento di mediazione civile:
– Direttiva CE 52-2008.
– 69/2009.
– 28/2010 e s.m.i.
PANORAMA NORMATIVO
Analisi dei punti principali delle seguenti fonti giuridiche del procedimento di mediazione civile:
-180/2010
-145/2011
-M. 139/2014
-Circolari Ministero della Giustizia dal 2010 al 2014
-Sentenza n.272 del 06.12.2012 della Corta Costituzionale
-Riforma del Condominio L.220/2012 (parte relativa alla mediazione nella sfera condominiale)
-Circolare n.09/2012 in materia di mediazione civile e Pubbliche Amministrazioni
-Novità introdotte nell’ambito della mediazione civile dalla conversione in legge del “decreto del fare” (L.69/2013)

Giornata n. 2 (gli argomenti verranno trattati partendo dal testo del Dlgs 28/2010 e s.m.i.)

Sessione mattino – parte 1

PANORAMA NORMATIVO
-Analisi dei punti principali delle seguenti fonti giuridiche del procedimento di mediazione civile:
-Direttiva CE 11/2013 in materia di mediazione civile e consumatori
-Disciplina europea sul mediazione civile e commercio elettronico
-D.R – On line dispute resolution

PANORAMA NORMATIVO
Analisi dei punti principali delle seguenti fonti giuridiche del procedimento di mediazione civile:
D.L.132/2014 – Riforma della Giustizia 2014: Mediazione civile e negoziazione assistita
Regolamento di procedura
Negoziazione assistita
Arbitrato
Sessione pomeriggio – parte 1

COMPITI E RESPONSABILITÀ DEL MEDIATORE
I requisiti del mediatore: indipendenza, imparzialità e neutralità.
Compiti e responsabilità del mediatore
La gestione delle competenze professionali specifiche (avvocato, commercialista, esperto tributario, geometra, architetto, ingegnere, psicologo, notaio, etc.)
I rapporti tra il mediatore e gli Organismi di mediazione.
Il rispetto e la conoscenza del Regolamento dell’Organismo.
Il rispetto del codice deontologico
La scelta del mediatore: nomina ed accettazione.
La gestione dei rapporti con i co-mediatori, il responsabile dell’organismo, la segreteria dell’organismo, le parti, gli assistenti di parte e i consulenti tecnici
Il tirocinio assistito introdotto dal DM.145/2011.
La formazione continua
Sessione pomeriggio (parte 2)

I COSTI DEL PROCEDIMENTO DI MEDIAZIONE CIVILE DAI BENEFICI FISCALI AI CREDITI D’IMPOSTA – DAL PATROCINIO GRATUITO ALLE MATERIE OBBLIGATORIE A COSTI CALMIERATI

Il calcolo dei diritti di segreteria
Il calcolo delle indennità
I rimborsi spese
I crediti di imposta e le modalità di ottenimento per privati e imprese
L’accesso al gratuito patrocinio
L’applicazione dei conguagli: per scaglione, per proposta, per complessità, per accordo, etc.
Differenze fra “materie obbligatorie” e “materie non obbligatorie”
Le esenzioni dalle imposte di bollo
Le esenzioni fino ad €.50.000,00 da ogni altra imposta
La tassazione dei trasferimenti immobiliari
Concetto di “accordo corrispettivo” e di “accordo risarcitorio”
Ruoli e responsabilità dell’organismo, del mediatore e del notaio se e laddove previsto
La gestione dei verbali
GIORNATA 3 ((gli argomenti verranno trattati partendo dal testo del Dlgs 28/2010 e s.m.i.) e con analisi della più recente giurisprudenza)
Sessione mattino

SCHEMI OPERATIVI
Gestione dei verbali:
rilevazioni tecniche ad opera della Segreteria dell’Organismo
rilevazioni tecniche ad opera del Responsabile dell’Organismo
verbalizzazione e gestione del primo incontro di mediazione / programmazione
verbalizzazione dei rinvii
verbalizzazione della mancata partecipazione
verbalizzazione della conclusione con accordo
verbalizzazione della conclusione con mancato accordo
Sessione pomeriggio

SCHEMI OPERATIVI
Gestione dei verbali:
formulazione della proposta
verbalizzazione del verbale di chiusura con proposta
clausole legate al titolo esecutivo dell’accordo
clausole legate alla certificazione dell’autenticità delle firme del mediatore
clausole e schemi legati ai trasferimenti immobiliari in mediazione e alla presenza del pubblico ufficiale
GIORNATA 4 ((gli argomenti verranno trattati partendo dal testo del Dlgs 28/2010 e s.m.i.) e con analisi della più recente giurisprudenza)
Sessione mattino

FOCUS OPERATIVO: MEDIAZIONE CIVILE E CONDOMINIO
Analisi dettagliata delle peculiarità del caso:
deposito istanza
atto di convocazione
71 quater delle DD.AA.
Diritti e obblighi delle parti
Responsabilità del mediatore
Responsabilità dell’amministratore
La gestione dei verbali
Analisi di casi reali in forma anonima
Sessione pomeriggio

FOCUS OPERATIVO: MEDIAZIONE CIVILE E DIRITTI REALI
IL RUOLO DEL NOTAIO NEL PROCEDIMENTO DI MEDIAZIONE
IL RUOLO DEI CONSULENTI TECNICI DI PARTE E D’UFFICIO NEL PROCEDIMENTO DI MEDIAZIONE
Analisi dettagliata delle peculiarità del caso:
deposito istanza
atto di convocazione
il trasferimento dei beni immobili in mediazione
tassazione, trascrizione e gestione dei verbali
il Notaio nel procedimento di mediazione
benefici ed agevolazioni fiscali: come e quando
Responsabilità del mediatore
Responsabilità del notaio
La gestione dei verbali
Analisi di casi reali in forma anonima
GIORNATA 5
Sessione mattino
FOCUS OPERATIVO: MEDIAZIONE CIVILE E PUBBLICA AMMINISTRAZIONE
Analisi dettagliata delle peculiarità del caso:
deposito istanza
atto di convocazione
Circolare 09/2012 della Presidenza del Consiglio dei Ministri
Diritti e obblighi delle parti
Responsabilità del mediatore
Responsabilità del dirigente pubblico
Il concetto di danno erariale
Il ruolo dell’Avvocatura dello Stato
Il ruolo della Corte dei Conti
La gestione dei verbali

FOCUS OPERATIVO: DALLA SUCCESSIONE EREDITARIA ALLA DIVISIONE
IL RUOLO DEI CONSULENTI TECNICI DI PARTE E D’UFFICIO NEL PROCEDIMENTO DI MEDIAZIONE
Analisi dettagliata delle peculiarità del caso:
deposito istanza
atto di convocazione
Diritti e obblighi delle parti
Responsabilità del mediatore
Il ruolo dei consulenti tecnici di parte
Il ruolo del consulente tecnico d’ufficio in mediazione
Il ruolo del notaio in mediazione
Tassazione, trascrizione e gestione dei verbali
Da divisione a gestione della comunione
Il ruolo dello psicologo e le influenze fra dinamiche famigliari e patrimoniali
Analisi di casi reali in forma anonima
Sessione pomeriggio

TECNICHE DI GESTIONE DEL CONFLITTO E DI INTERAZIONE COMUNICATIVA
Il conflitto: analisi e gestione
La scuola di Harward
Mediazione e negoziazione
Comunicazione: canali, tecniche, distanze
Comunicazione verbale, non verbale e paraverbale
Le strategie di trasformazione costruttiva
La comunicazione assertiva
Procedimento di mediazione: le parti in senso tecnico e le parti in senso sostanziale
I terzi referenti e le influenze esterne
Il setting
Comunicazione: dagli atti formali (istanza, convocazione, verbali) e comportamenti in mediazione
I sei stili negoziali fondamentali: competitivo, collaborativo, salomonico, amichevole, arrendevole, elusivo
Prove di realismo con le parti: analisi delle PAAN e delle MAAN
GIORNATA 6
Sessione mattino
VIDEO
Visione di un video di un procedimento di mediazione e confronto su ogni singola fase
Sessione pomeriggio
SIMULAZIONI IN FORMA ANONIMA SU CASI REALI
Simulazione completa e realistica di un caso pratico con:
parti, assistenti di parte, collegio mediatori, consulenti tecnici, terzi referenti
Deposito istanza e compilazione modulistica
Analisi dell’atto di convocazione
Gestione integrata del procedimento di mediazione con analisi delle sei fasi della seduta tipo secondo i sei pilastri del consenso
La fase esplicativa
Il monologo del mediatore.
La fase liberatoria
La fase chiarificatrice
La fase esplorativa: gli incontri singoli.
Fase pianificatrice
La elaborazione e la valutazione delle alternative possibili.
Fase attuativa
condivisione dell’accordo
Stesura del processo verbale
GIORNATA 7
Sessione mattino: ESAME FINALE
Al termine di ogni sessione (mattino o pomeriggio), verranno affrontati casi pratici, esercitazioni, workshop.

ESAME
L’esame di svolge durante l’ultima giornata di corso, ha una durata di 4 ore ed è così suddiviso:
1 ora: test con domande a crocette
2 ore: esercitazione pratica ovvero svolgimento in forma scritta di 1 procedimento di mediazione civile
1 ora: domande aperte in forma scritta
L’esame (e il relativo esito positivo) è obbligatorio per tutti coloro che intendono iscriversi nell’elenco dei mediatori tenuto presso il Ministero della Giustizia (si ricorda che il mediatore può operare solo tramite organismi di mediazione accreditati al Ministero) o gestire sedi / sportelli di conciliazione con ICAF.
L’esame non è obbligatorio per tutti coloro che frequentano il corso per approfondimento personale / professionale; a questi verrà comunque rilasciato l’attestato di partecipazione al corso.
L’esame può essere sostenuto anche senza aver completato le ore obbligatorie, purché queste vengano recuperate nel corso successivo, in occasione delle giornate perse, salvo disponibilità di posti. Fino a che non si frequentano tutte le 50 ore di corso e non si supera l’esame finale, non è possibile l’iscrizione al Ministero della Giustizia.
Qualora non si riuscisse a superare l’esame o non ci si presentasse al giorno dell’esame senza preventivo avviso e giustificata motivazione, l’esame si può svolgere in occasione della successiva sessione d’esame, previo pagamento della quota di 100,00 € + iva.

 

Parte pratica
prove partecipate dai discenti-simulazioni in aula di procedure di mediazione.

Prova finale
di valutazione della durata di quattro ore articolata distintamente per la parte teorica e pratica.

 

REQUISITI:
Per partecipare ai corsi di formazione finalizzati ad acquisire il titolo di mediatore civile e commerciale, occorre possedere il diploma di laurea (anche triennale) in qualsiasi specializzazione oppure, per i diplomati che sono iscritti in albi professionali (Geometra, Perito Industriale, etc.)

SEGRETERIA
cell. 3661356916
Tel. 0828941851 dalle ore 10:00 alle ore 19:00
fax. 06 96727905

 

 

 

 

 

 


RICHIESTA DI CERTIFICAZIONE :

Il Corso  è abilitante per l’esercizio della professione di Mediatore Civile e Commerciale (con specializzazione nel sistema bancario e finanziario) ai sensi del d. lgs. n. 28/2010 e al D.M. n.180/2010, aggiornato alle modifiche introdotte con il d. l. n. 69 del 21 Giugno 2013 convertito in legge n. 98/2013.
Il corso è, altresì, riconosciuto ai sensi della legge 845/78 art. 14 e valido per la formazione professionale nonché per i concorsi pubblici, ove espressamente richiesto.
Rilascia crediti formativi, (ordine degli avvocati, commercialisti e geometri).


REQUISITI PER ACCEDERE AL CORSO:  
Il corso è rivolto ai mediatori e agli altri professionisti che vogliono specializzarsi in materia di mediazione bancaria. Il corso tratta della recente casistica bancaria in tema di capitalizzazione trimestrale degli interessi a debito; sulla nullità delle clausole indicanti il tasso di interesse praticato al cliente sullo scoperto; sull’ illegittimità della capitalizzazione trimestrale; sull’ illecita trattenute di somme a titolo di commissione di massimo scoperto.

 


COME SARA’ TENUTO IL CORSO?
Il corso sarà tenuto da formatori esperti, le lezioni si svolgeranno in classi formate da non oltre 30 allievi, come indicato nel calendario. . Eventuali modifiche al calendario o agli orari delle lezioni verranno tempestivamente comunicate agli iscritti tramite email. juribit@gmail.com bancaria e finanziaria.
Ciascun master avrà inizio nel luogo e nella data indicati sul calendario corsi; durante la prima lezione la classe potrà eventualmente concordare con il docente variazioni di orario, purché compatibili con la disponibilità delle specifiche strutture.
Durante ogni master le lezioni teoriche si alterneranno con esercitazioni di vario tipo e simulazioni di casi pratici di procedimenti di mediazione da docenti accreditati Juribit.


Sede Juribit di Salerno:
Corso Vittorio Emanuele, 114,
84122


DOCENTI:
Il corso sarà svolto dal Dott. 
 

 

 


 

 

Per iscriverti al corso manda la tua richiesta a info@juribit.it e riceverai il modulo di registrazione

 

About the Author

juribitView all posts by juribit